Archivi autore: wp_2601243

Graziano Gala, “Sangue di Giuda”. Nel nome disumano del Padre

di Adele Errico Lui è Giuda. Solo Giuda e nient’altro. A volte Giudariello, Giudariè, ma sempre Giuda. Con tutto il peso che questo nome si porta dietro, un nome infame che gli è impresso addosso come il marchio di una … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

L’estate della conoscenza

di Gianluca Virgilio Innanzitutto vorrei chiarire il senso del titolo del romanzo di Roberto Pazzi, Dopo primavera, Frassinelli (collana Narrativa), Milano, 2008. A p. 10 Emma dice al suo amante Aldo Mercalli: “… tu non reggi dopo primavera, nell’estate fiuteresti subito l’odore … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Carlo Prato e gli studi di Letteratura greca a Lecce

di Pietro Giannini L’intitolazione della biblioteca di Filologia classica a Carlo Prato è un atto doveroso e opportuno perché riconosce il suo contributo in uno dei due settori che egli ha più tenacemente curato nel corso della sua attività didattica … Continua a leggere

Pubblicato in Antichistica, Universitaria | Contrassegnato | Lascia un commento

I sogni di luce di Cosimo Sponziello

di Paolo Vincenti Un ricordo non superficiale merita l’artista salentino ma milanese di adozione Cosimo Sponziello.  Nato a Tuglie nel 1915 da padre salentino e madre lombarda, dopo essersi dedicato per un certo periodo all’attività di fotografo in quel di … Continua a leggere

Pubblicato in Arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Un ragazzino ci rivelerà una bellezza nuova

di Antonio Errico Poi si potrebbe perfino arrivare a porsi la domanda se i fenomeni naturali che accadono da qualche tempo non cambieranno anche il concetto, i concetti, di bellezza: i sentimenti nei confronti della bellezza, le relazioni con le … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Bolle di sapone

di Evgenij Permjak Per «bolle di sapone» comunemente s’intende tutto quanto è lacunoso, imperfetto, assai fragile, instabile, dubbio, poco affidabile e chi più ne ha più ne metta… Nel frattempo le bolle di sapone hanno alcuni meriti e di ciò … Continua a leggere

Pubblicato in Favole, fiabe e racconti di Evgenij Permjak, I mille e un racconto | Contrassegnato | Lascia un commento

Quale ruolo per gli ultimi testimoni della nostra cultura d’origine?

di Giuseppe Spedicato La nostra cultura d’origine I primi uomini vivevano raccogliendo cosa offriva loro la natura ed il loro ingegno e quando un territorio non aveva più niente da offrire, si recavano in un altro territorio. Quindi i nostri … Continua a leggere

Pubblicato in Culture e popoli | Contrassegnato | Lascia un commento

Giuseppe Spedicato, Il viaggio del popolo Rom in Italia e nel Salento

Pubblicato in Avvisi, Libri ricevuti | Lascia un commento

Baudelaire, l’infinito nelle strade

di Antonio Prete Duecento anni fa, il 9 aprile, nasceva Baudelaire. Duecento anni: un tempo in cui la presenza del poeta è via via diventata più intima a quelle che oggi chiamiamo ragioni della modernità, ma anche più intima alla … Continua a leggere

Pubblicato in Anniversari, Necrologi, Commemorazioni e Ricordi, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Una statua per Francesca Capece

di Paolo Vincenti Una storia affascinante, quella di Francesca Capece (1769-1848), ultima feudataria di Maglie, che si inscrive nell’alveo della beneficenza magliese, in un’età storica che ha visto fiorire, non solo nel Salento, tantissime opere pie, realizzazioni della solidarietà e … Continua a leggere

Pubblicato in Storia | Contrassegnato | Lascia un commento