Archivi categoria: Menhir di Antonio Prete

In principio

di Antonio Prete                                                   a Edmond Jabès Non era, quel palpito, il tuo mantello, né il  soffio  sulle acque tumultuanti dell’inizio. Ma l’ombra d’ala della sparizione. . Il suono del tuo Nome, musica ubriaca del nulla. . Nel letto di … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Il tuo nome

di Antonio Prete . Una sillaba del tuo nome si disfa, è cenere, un’altra è un rivolo di latte nero, un’altra è ombra impalpabile. . Un’antifona o lamentazione nella liturgia dell’assenza il tuo nome, che ha stirpi e popoli nel … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Salmo

di Antonio Prete Petali di cenere: la tua rosa. . I cammini di neve i gridi tra le liane nessuna strada porta alla tua casa. . Tu, da assenza fatto verbo e carne d’ assenza. Abbagliante inesistenza. . Il silenzio … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Preghiera

di Antonio Prete Eri albero, arcobaleno, nube, inabissata assenza, eri trama segreta dell’apparire, gloria dell’invisibile, eri lago di silenzio senza rive. . Come neve ti sciogliesti piano, così mostrasti la roccia muschiosa della vita. . D’allora fui solo, con le … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Dodici lune

di Antonio Prete                                   1 Profondare ondulato di colline sopra nastri di autostrade. Gennaio passeggia col piviale bianco, guarda una stella che dalla sua galassia dolce sorride al gatto delle nevi, al laghetto gelato, al focolare, guarda quella bellezza senza … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Dalla scogliera

di Antonio Prete Guardiamo dalla scogliera la luna che s’affaccia, come un sole, dal mare, guadiamo il profilo blu dell’Albania, e le luci delle barche, la sera sale con il suo nitore, affondano nell’oscuro le grotte, il tempo è il … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

La distrazione

di Antonio Prete All’orizzonte colonne di gas assediano il tramonto. Gli alberi hanno braccia di scheletro, una luna rossosangue tra i rami. Il cielo ha occhi di orrore sui corpi straziati tra le macerie. Qui, a occidente, la distrazione allinea … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Eri l’acqua nel calcare

di Antonio Prete Eri l’acqua nel calcare, nascosta sotto le rughe delle aspre scogliere, sotto i vuoti gherigli delle noci, eri il suono del grillo nella notte . che offriva alle parole il suo velluto, eri la prima riga di … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Sovrapposizioni

di Antonio Prete Lungo la strada, cataste di legna sotto la neve. Di là dal villaggio, salendo, boschi con acque e sentieri, con dirupi e radure. In alto, pinnacoli, torrioni, dorsi d’animali immensi. Creste, crinali, forcelle. Il volo del falco … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Nella stanza

di Antonio Prete                                       A Mark Strand        Una stanza, con stampe alle pareti, vi volò dentro la luna, sdraiandosi sul tavolo,  fuori lui camminava sul tappeto di foglie e di aghi, camminava sul viale di pini, entrò il vento dalla … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Credenze d’estate

di Antonio Prete Tralascia l’anatomia dell’estate, la fisica e la metafisica dell’albero, guarda solo la cosa nel suo stare, osservane l’essenza con occhi ardenti, e tutto quel che a lei non appartiene riducilo a cenere. . Nel cielo bianco segui … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Dell’accadere

di Antonio Prete                                                     a Pascal Gabellone     Il velluto della foglia su cui scivola la mano, l’onda che da grigia si fa azzurra nel piumaggio della pernice, la ferita nella creta, col giallo che s’abbuia. . Oppure il luminescente vortice … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Che questo mondo rimanga

di Antonio Prete Che questa luce d’evidenza non si spenga come il cielo nella pozza priva d’acqua. . Che questo mondo rimanga com’è stasera, fermo nella sua trasparenza, che altri possano cogliere questo frutto, il suo quieto sapore. . Che … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Le forme che non sono

di Antonio Prete Perché amo le forme che non sono, la loro trasognata trasparenza, il battito di luce che le scuote, visibile soltanto nei pensieri, è per questo che abito il paese della lingua, diceva, dove trema in quel che … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

La rosa

di Antonio Prete La rosa, la rosa e la torre, il cavaliere senza speroni e senza corazza, il cavaliere in posa sul ponte col cavallo che è un ritaglio del cielo, l’animale che viene dal mare nel velo di nebbia, … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Teatrino

di Antonio Prete Ho il bastone, il pince-nez,  il pastrano,  il foulard viola, il sopracciglio bistrato, son lì che aspetto d’entrare in scena dopo la ballerina di seta, il pubblico è un lago notturno, arriverà tra poco il mio turno, … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Nomi, e orbite

di Antonio Prete                                                         La palabra infinito es infinita                                                         (Ida Vitale, Procura de lo imposible) C’è un po’ di polvere stellare nel cuore di ogni sillaba. I nomi roteano in orbite che hanno ellissi infiammate di lontananza. Nello zodiaco … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Un’onda di mar commosso

di Antonio Prete Barcolla, oscilla l’asse della terra: solo uno scoppio d’ansia nell’azzurro, un fremito che innalza l’onda e squassa la superficie  che è vita e dimora, che è fiore di albe, fiore di tramonti. Un soprassalto, appena, dell’origine: la … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Quel niente che fu ieri

di Antonio Prete Macchie, qua e là, di fogliame abbrunito e rami spogli che rigano il cielo.  Sul poggio il rosa scrostato di una casa e un silos di metallo argentato. . Il mattino precipita verso la sua svolta.  . … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Metà della vita

di Antonio Prete Di pere gialle colma e di selvatiche rose pende la terra sul lago. . I cigni, sazi di baci, immergono il capo nell’acqua quieta, nell’acqua senza increspature. . Ora che è inverno, dove posso cercare i fiori, dove … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento