Archivi categoria: Racconti di Antonio Errico

Il senso vero delle cose nel dialetto, la sola lingua che ti conosce

di Antonio Errico Ogni anno, quando viene estate, lui ritorna dall’Irlanda per dieci giorni, al massimo due settimane. Vive lì per lavoro da più di trent’anni. Dice che ogni volta che ritorna si accorge che molte cose sono cambiate. Dice … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti di Antonio Errico | Contrassegnato | Lascia un commento

L’eterna compagnia delle poesie imparate a memoria

di Antonio Errico Quando venne l’ultimo giorno di scuola, il maestro ci diede come compiti per il tempo dell’estate, qualche esercizio di grammatica, qualche altro di aritmetica, e alcune poesie da imparare a memoria. Passò tutto il mese di giugno, … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti di Antonio Errico, Scolastica | Contrassegnato | Lascia un commento

I resti di Babele 7. Solitudini

di Antonio Errico Lo incontro in un angolo d’ombra, seduto sulla panchina di una piazza, con un cappello di paglia e I demoni di Fedor Dostoevskij tra le mani. Dico: – Vecchio vizio, i libri, professore. – Mi risponde: – Sì,  un … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto, I resti di Babele di Antonio Errico, Racconti di Antonio Errico | Contrassegnato | Lascia un commento

Pelè, la leggenda del campione assoluto

di Antonio Errico Il tempo non ha riguardi per nessuno. Nemmeno per gli eroi. Nemmeno per i miti. Il tempo passa, insulta, beffeggia, oltraggia, devasta. Impietosamente. Barbaramente. Forse questa mancanza di rispetto si può chiamare anche giustizia, si può chiamare … Continua a leggere

Pubblicato in Racconti di Antonio Errico | Contrassegnato | Lascia un commento

Quel desiderio degli angeli caduti a Finibusterrae (racconto di Ferragosto)

di Antonio Errico – Siediti qui, qui accanto, chiudi gli occhi. Se chiudi gli occhi da qui si vede l’infinito, la chiarità e la tenebra, la quieta turbolenza, l’altezza smisurata, l’abisso senza fondo, la splendenza delle stelle, la loro cieca … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto, Racconti di Antonio Errico | Contrassegnato | Lascia un commento