Archivi tag: Luigi Scorrano

Franco Melissano favolista

di Luigi Scorrano Ci ricorda Franco Melissano che l’essenza del fiabesco è una cascata di candore dell’animo talmente trasparente da produrre musica in forma di parole zampillanti da una sorgente sotterranea. Questa è l’impressione che ne portiamo immediatamente quando leggiamo … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Enzo Fasano: e la terra, naturalmente

di Luigi Scorrano Enzo Fasano, cantore della sua terra appartato e schivo, nella sua opera e nella sua operosità ha messo al centro la sua (e nostra) terra. Non è della schiera, foltissima, di coloro che l’hanno abbandonata per malumore … Continua a leggere

Pubblicato in Arte | Contrassegnato | Lascia un commento

In punta di penna. Memoria e poesia in un racconto di Antonio Resta

di Luigi Scorrano Un post-racconto, legato a uno di quei titoli a bilancia (si vedano i suoi precedenti L’attesa, il mare – 2013 – e Il miele, l’ombra – 2017) e nei quali si disegna netto il cuore della narrazione, … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Il mercante e la margherita

di Luigi Scorrano Dalle disordinate carte ammucchiate sul mio tavolo da lavoro ne emerge una che ha solo un titolo e non so a quando risalga, che cosa dovevo continuare a scriverci, spiegarmi l’incomprensibilità del titolo, posto che mi venga … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Casti occhi, casti orecchi

di Luigi Scorrano Nel 1995, in un corso d’anni in cui tutto tendeva ad essere “liberato”, conobbe una ventata libertaria (o liberatoria) anche un’ampia fetta di letteratura particolare: quella che un serio studioso indagò e tradusse in discorso critico con … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Previsioni, esigenze

di Luigi Scorrano Il nostro è un tempo che ancor più di tanti momenti del passato ci richiede di coltivare idee chiare e di esprimere scelte direzionali che possano aiutare i nostri orientamenti. A chi potremmo chiedere aiuto o sostegno … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Giovani vuol dire rivoluzionari, e viceversa

di Luigi Scorrano Quando cerchiamo di capire il passato ci rivolgiamo quasi naturalmente ai libri, all’arte, a tutte le espressioni che gli uomini del passato ci hanno lasciato. Risulta interessante sapere come la pensavano su certi argomenti i nostri antenati. … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Al primo atto

di Luigi Scorrano Con l’abitudine di leggere a sbalzi; non si coglie molto dell’insieme ma può capitare di ri-trovare qualcosa che avevamo perduto in letture anteriori. Proviamone una: La tempesta di W. Shakespeare, primo atto scena prima, atto primo scena … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

È qui la festa?

di Luigi Scorrano Si comincia da un punto periferico per conquistare progressivamente il centro o al’inverso, si parte da un’immersione nel centro per seguire un percorso verso la periferia? C’è un ordine che determina la collocazione degli oggetti, delle piccole … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Settembre, andiamo …

di Luigi Scorrano Alunni di tempi remoti imparavano a memoria questo testo poetico, ben degno di essere memorizzato. Non vi scoprivano l’amara dolcezza che sosteneva la musica di quelle parole così sapientemente inanellate nella collana che ne faceva un prezioso … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano, Prosa, Scolastica | Contrassegnato | Lascia un commento