Archivi tag: Luigi Scorrano

L’importuno

di Luigi Scorrano Quel battere di tacchi alle spalle lo irritava. Nel silenzio della strada il suono deciso, insistente, di quei passi gli procurava un senso di disagio ch’egli stesso non avrebbe saputo donde precisamente nascesse. Era la vigilia di … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto, Racconti di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Aspettando il 700° anniversario della morte di Dante: conversazione con Luigi Scorrano

a cura di Gigi Montonato Bisogna dire che noi italiani per le ricorrenze importanti ci prepariamo per tempo. Lo abbiamo dimostrato di recente per i 150 anni dell’Unità d’Italia e per il centenario della Grande Guerra. L’anno venturo, 2021, ci … Continua a leggere

Pubblicato in Interviste | Contrassegnato , | Lascia un commento

Franco Melissano favolista

di Luigi Scorrano Ci ricorda Franco Melissano che l’essenza del fiabesco è una cascata di candore dell’animo talmente trasparente da produrre musica in forma di parole zampillanti da una sorgente sotterranea. Questa è l’impressione che ne portiamo immediatamente quando leggiamo … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Enzo Fasano: e la terra, naturalmente

di Luigi Scorrano Enzo Fasano, cantore della sua terra appartato e schivo, nella sua opera e nella sua operosità ha messo al centro la sua (e nostra) terra. Non è della schiera, foltissima, di coloro che l’hanno abbandonata per malumore … Continua a leggere

Pubblicato in Arte | Contrassegnato | Lascia un commento

In punta di penna. Memoria e poesia in un racconto di Antonio Resta

di Luigi Scorrano Un post-racconto, legato a uno di quei titoli a bilancia (si vedano i suoi precedenti L’attesa, il mare – 2013 – e Il miele, l’ombra – 2017) e nei quali si disegna netto il cuore della narrazione, … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Il mercante e la margherita

di Luigi Scorrano Dalle disordinate carte ammucchiate sul mio tavolo da lavoro ne emerge una che ha solo un titolo e non so a quando risalga, che cosa dovevo continuare a scriverci, spiegarmi l’incomprensibilità del titolo, posto che mi venga … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Casti occhi, casti orecchi

di Luigi Scorrano Nel 1995, in un corso d’anni in cui tutto tendeva ad essere “liberato”, conobbe una ventata libertaria (o liberatoria) anche un’ampia fetta di letteratura particolare: quella che un serio studioso indagò e tradusse in discorso critico con … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Previsioni, esigenze

di Luigi Scorrano Il nostro è un tempo che ancor più di tanti momenti del passato ci richiede di coltivare idee chiare e di esprimere scelte direzionali che possano aiutare i nostri orientamenti. A chi potremmo chiedere aiuto o sostegno … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Giovani vuol dire rivoluzionari, e viceversa

di Luigi Scorrano Quando cerchiamo di capire il passato ci rivolgiamo quasi naturalmente ai libri, all’arte, a tutte le espressioni che gli uomini del passato ci hanno lasciato. Risulta interessante sapere come la pensavano su certi argomenti i nostri antenati. … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Al primo atto

di Luigi Scorrano Con l’abitudine di leggere a sbalzi; non si coglie molto dell’insieme ma può capitare di ri-trovare qualcosa che avevamo perduto in letture anteriori. Proviamone una: La tempesta di W. Shakespeare, primo atto scena prima, atto primo scena … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

È qui la festa?

di Luigi Scorrano Si comincia da un punto periferico per conquistare progressivamente il centro o al’inverso, si parte da un’immersione nel centro per seguire un percorso verso la periferia? C’è un ordine che determina la collocazione degli oggetti, delle piccole … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Settembre, andiamo …

di Luigi Scorrano Alunni di tempi remoti imparavano a memoria questo testo poetico, ben degno di essere memorizzato. Non vi scoprivano l’amara dolcezza che sosteneva la musica di quelle parole così sapientemente inanellate nella collana che ne faceva un prezioso … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano, Prosa, Scolastica | Contrassegnato | Lascia un commento

La sapienza, la saggezza

di Luigi Scorrano In una delle opere filosofiche più lette e studiate nel Medioevo, l’Etica Nicomachea,  l’autore, Aristotele, istituisce un confronto tra la sapienza e la saggezza: due concetti che potrebbero sembrare intercambiabili ma che vanno considerati nelle loro sottili … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano | Contrassegnato | Lascia un commento

Cattiva musica

di Luigi Scorrano In una sezione dedicata alla musica i curatori dei “Meridiani” mondadoriani  hanno raccolto gli scritti sulla musica di Eugenio Montale. Una sezione , quella ricordata che pone all’attenzione del lettore un tema molto trascurato e forse ritenuto … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Un gelato dopo Ferragosto

di Luigi Scorrano Ferragosto è passato, le vacanze sono finite. Come abbiamo impiegato il nostro tempo? La frenesia della vacanza è talmente assorbente da non preparare spazi a postumi esami di coscienza, ad analisi sui nostri sentimenti e sui nostri … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Dieci anni di scrittura nel Salento

di Luigi Scorrano Ricordiamo oggi, magari con un sorriso, quello che è accaduto all’approssimarsi del nuovo secolo e di un nuovo millennio. L’attesa del 2000 da una parte agitava lo spettro di un millenarismo sentito sempre come foriero di catastrofi, … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Alla ricerca di due mondi forse irreconciliabili

di Luigi Scorrano Non c’è Comune della nostra provincia, credo, che non abbia la sua brava monografia inesorabile nel proporre la storia di un luogo e la vita che lo ha caratterizzato e lo caratterizza. Al lettore volenteroso sono proposti … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Messaggi … anzi: messaggini

di Luigi Scorrano Da quando è apparsa la possibilità di comunicare attraverso i telefonini, questi strumenti  hanno invaso e modificato profondamente la nostra vita quotidiana. Sarà stato un bene, un male, un fatto indifferente? Lo dirà il tempo, probabilmente. Si … Continua a leggere

Pubblicato in Divagazioni di Luigi Scorrano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Chiacchiere

di Luigi Scorrano Esiste un’Accademia delle chiacchiere? Esiste. La sua sede non è introvabile. Chi la cerca potrà trovarla, di solito e a colpo sicuro, nella parte anteriore e all’aperto di un bar, di una caffetteria, di una pasticceria o … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Paghi uno prendi  tre

di Luigi Scorrano La  formula, non c’è che dire, è indovinatissima. Chi l’ha inventata sarà stato debitamente onorato non con laudi vane ma con qualcosa di più consistente: facciamo … con qualche assegno. La cosa ci può incuriosire ma niente … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento