Archivi tag: Augusto Benemeglio

Claudia Ruggeri, la Beatrice del Salento

di Augusto Benemeglio 1. Ci sono foglie così stanche… Ma l’avete vista bene Claudia Ruggeri, questa Beatrice da inferno minore, questa lamentatrice notturna, questa poeta maledetta salentina che canta i suoi versi non con l’arpa o la cetra, ma con … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

I due Pinocchio di Maria Rita Bozzetti

di Augusto Benemeglio LA VOCINA Chi non conosce Pinocchio, il libro più letto nel mondo? Si sono versati mari, oceani d’inchiostro, e di interpretazioni ce  ne sono millanta versioni. Da quando uscì, centotrentasette anni fa, Pinocchio non ha mai conosciuto … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Il Salento nella storia e nel tempo: l’ulivo e la croce

  di Augusto Benemeglio L’ Ulivo è presente sia nel Corano che nella Bibbia, è la luce che illumina i profeti, l’ulivo è Gesù nell’orto che suda sangue prima del sacrificio estremo di sé stesso per la redenzione dell’Umanità . … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Una domenica di passione salentina

di Augusto Benemeglio Dalla Torre del Silenzio (Uluzzo)  che si affaccia sul Parco di Porto Selvaggio ordinavo – sulla carta – le mie vie, i miei giardini, i miei viali, le mie città invisibili, una ad una.  Eccomi più solo … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Don Tonino Bello scopritore di stelle

di Augusto Benemeglio  Papa Francesco Per i 25 anni dalla morte (20 aprile 1993), Papa Francesco si è recato al piccolo cimitero di Alessano, a pregare sulla sua tomba: “Se tu sapessi che questo enorme singhiozzo che stringi fra le … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa, Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

Lo sciamano Eugenio Barba

di Augusto Benemeglio Ispido e selvaggio Eugenio Barba è  ritenuto oggi uno dei più grandi registi e teorici dello spettacolo del nostro tempo, uno che ha insegnato nelle Università di Torino, Bologna, L’Aquila, La Sapienza di Roma, uno  che ha … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio, Teatro | Contrassegnato | Lascia un commento

L’arte di Max Hamlet Sauvage

di Augusto Benemeglio Max Hmlet Sauvage mi continua a chiamare, a distanza di quindici anni, per la sua arte, che non considera inferiore neppure a Ernst. E continua a fare mostre dappertutto, questo salentino vicino ormai ai settant’anni! Hamlet è … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

I riti della Settimana santa a Gallipoli

di Augusto Benemeglio Potremmo far rientrare i riti della Settimana Santa,  – che si svolgono a Gallipoli da tempo immemorabile (forse dai moti penitenziali del XIV secolo) e con straordinaria partecipazione di tutta la popolazione,  – nell’ambito dell’antropologia culturale e … Continua a leggere

Pubblicato in Culture e popoli | Contrassegnato | Lascia un commento

Vittorio Pagano e l’atto definitivo

di Augusto Benemeglio Chi era Vittorio Pagano? Un fanciullo che disperde la sua esistenza giocando nell’esaltazione del fatuo e del mistero, uno che ha dilapidato la sua poesia, disse Donato Valli, che lo conobbe bene e a cui Pagano consegnò … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

Vittore Fiore, poeta dimenticato

di Augusto Benemeglio Ho conosciuto Vittore Fiore, ormai vecchio e malandato, a Gallipoli, dove era nato nel 1920, ma all’età di quindici anni se ne era allontanato definitivamente per tornare al paese dei suoi avi paterni, Altamura, e qui, terra … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento