Archivi tag: Augusto Benemeglio

Elsa Morante e la Storia

di Augusto Benemeglio Fu una donna sola Il Municipio di Roma ha intitolato a suo nome una grande biblioteca sul mare, a Ostia Lido, 2000 mq, su 4 piani, dove si può fare di tutto, laboratori multimediali, giornate interculturali, concerti, … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

Incontro con Maria Luisa Spaziani

di Augusto Benemeglio Fu in uno di quei concorsi letterari, in cui ci sono premi in denaro, che ho avuto l’onore e il piacere di conoscere Maria Luisa Spaziani, ” la volpe”,  come la definì Montale, quasi sette lustri più … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

L’immaginazione al potere

di Augusto Benemeglio Hédi André Bouraoui  ha scritto diverse opere in cui  vengono spesso trattate tematiche inerenti all’interculturalità e alla trascendenza delle frontiere culturali. È un tunisino che vive  da diversi anni in Canada dove insegna Letteratura e Scienze  Umane all’Università … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La dimensione esatta dell’Eden

di Augusto Benemeglio Lungo la strada Gallipoli-Leuca, mi fermo tra “i mmunatori” degli ulivi di Presicce e Acquarica del Capo, che trasformano un giovane ulivo in un ampio calice traslucente, con le loro memorabili rimonde eseguite a “pizzu te forfice”, … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La morte di Salvatore Toma

di Augusto Benemeglio Ricevo una  mail con da un amico che mi  dice, Guarda  che  la morte di Salvatore Toma non fu a causa del suo alcolismo ( cirrosi ),  ma per una puntura fatale che gli fu somministrata in … Continua a leggere

Pubblicato in Necrologi e Ricordi | Contrassegnato | Lascia un commento

Federico Fellini  e le cicale  di Palmariggi

di Augusto Benemeglio Negli anni sessanta Federico Fellini fu invitato a Gallipoli, presso il Lido San Giovanni, dove c’era un psicologo dell’immaginale di valore assoluto come Dario Caggia, che avrebbe voluto conoscere.  Si sapeva che Fellini era un patito della … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Viaggio nella memoria tra fantasia e realtà

di Augusto Benemeglio Eravamo in tanti, quella fine di Agosto di più di vent’anni fa, a bordo del suo veliero, “Ikarus”, – sloop di 60 piedi disegnato da Roberto Starkel, pluripremiata imbarcazione per lunghe crociere veloci, il meglio che si … Continua a leggere

Pubblicato in Memorie | Contrassegnato | Lascia un commento

Gaetano Salvemini, un meridionale con le palle

di Augusto Benemeglio 1. Lezioni di Mezzogiorno Cinquantasette anni fa, il 6 settembre 1957, a Sorrento, moriva il molfettese Gaetano Salvemini, uno dei più grandi uomini che abbia avuto l’Italia; uno di quegli storici di genio che fanno, o rifanno … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

Anita Garibaldi, dieci anni d’amore e di guerra

di  Augusto Benemeglio La più perfetta delle creature C’era stato il polverone, il grido e la caduta, la liberazione, la conquista, poi Anita dalla pelle cupa, una creola dotata di vera dignità spagnola, che aveva antenati indiani e portoghesi. C’era … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento

Achille Starace, il caporale del Duce

di Augusto Benemeglio L’uomo che inventò lo stile fascista In quella fredda primavera milanese del 1945 (l’inverno non sembrava mai finire e non c’erano più merli a fischiare sugli alberi), un uomo non più giovane (aveva cinquantasei anni), ma ancora … Continua a leggere

Pubblicato in Ritratti di Augusto Benemeglio | Contrassegnato | Lascia un commento