Archivi categoria: Prosa

Il tempo che va è la vera forza di un campione

di  Antonio Errico Non si può essere campioni per tutta la vita. E’ una legge che vale per ogni arte, per ogni mestiere. Si è campioni per un tempo che dura molto poco. Così poco che uno nemmeno se ne … Continua a leggere

Pubblicato in Anniversari, Necrologi, Commemorazioni e Ricordi, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Breve saggio sugli androni

di Antonio Devicienti L’androne è il luogo di transizione tra la strada (pubblica) e gli ambienti (privati) di un edificio; può esservi presente o meno un portone ed eventualmente una cancellata: l’androne è luogo complesso che possiede la virtù pratica … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Il nuovo Sud e la creatività dei giovani

di  Antonio  Errico Tutto il mondo ha bisogno della creatività dei giovani. Forse i Sud del mondo ne hanno un bisogno maggiore.  Questo Paese ha bisogno della creatività dei giovani, dunque. Forse questo Sud ne ha un bisogno maggiore. Di … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

L’infinito dentro di noi la tecnologia ce lo svelerà

di  Antonio Errico Nei confronti della tecnologia si possono soltanto tessere lodi.  Perché  non solo rende più comoda la vita: qualche volta può anche salvarla. Probabilmente è questa la funzione che assume un’assoluta importanza.  I problemi derivanti dalla tecnologia sono … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Inutensìle (Inutensílio) (1)

di Paulo Leminski a cura di Massimiliano Damaggio La dittatura dell’utilità La borghesia ha creato un universo dove ogni gesto dev’essere utile. Tutto deve avere un perché, da quando i mercanti, con la Rivoluzione Mercantile, francese e Industriale, hanno sostituito … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Poesia, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

I ponti di Parigi

di Antonio Devicienti Sto guardando Parigi, la città sul fiume, dall’ampio terrazzo dell’Institut du Monde Arabe. La facciata dell’edificio, bianco ricamo che ricorda le finestre di merletto di Sana’a e i manoscritti arabi medievali, s’innalza alle mie spalle in dialogo … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La cultura per capirsi in un mondo globalizzato

 di Antonio Errico Alla fine di una lectio magistralis tenuta nell’ambito di una riunione dei ministri della Cultura nell’estate del 2015, (ora compresa in un volume intitolato “Sull’arte”), Umberto Eco disse che la diffusione della cultura e la conoscenza reciproca … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La poesia e lo sguardo (breve saggio in omaggio all’opera di Franco Piavoli)

di Antonio Devicienti Si può partire dagli assunti che la poesia esista già di per sé e che debba essere lo sguardo a rendersi capace di vederla; ch’essa si generi dai cicli della natura, dal costituirsi e dal divenire dei … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Il sapere che ci serve somiglia all’esistenza

di  Antonio Errico La cattiva consuetudine di fare la differenza fra quello che dirò tra qualche riga, in questo tempo si è fatta un po’ meno frequente, ma fino a non molti anni  addietro era un luogo comune costante, insistente. … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa, Scolastica | Contrassegnato | 1 commento

La guerra totale

di Pietro Giannini Gli sviluppi della guerra russo-ucraina hanno proposto un nuovo paradigma di guerra: la guerra totale. Il nesso è inteso qui in senso diverso da quello che ha nell’uso fattone da Ludendorff, che lo intendeva come “un totale … Continua a leggere

Pubblicato in Geopolitica, Letteratura, Politica, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Libri “profondi” per indagare la conoscenza del “profondo”

di Antonio  Errico L’imbarazzo che in una scena di Cado dalle nubi prova Checco Zalone quando va a comprare un libro per Marika, affrettandosi a precisare che comunque il libro non è per lui, forse – probabilmente – qualche volta … Continua a leggere

Pubblicato in Bibliofilia, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Luigi Ghirri e il sonno del viaggiatore

di Antonio Devicienti C’è questo autoritratto di Luigi Ghirri, c’è questa sala d’aspetto di una stazione di provincia, c’è questo abbandono pensoso del fotografo, questa sosta pronta a farsi di nuovo viaggio, c’è questa panca di legno e il tavolo … Continua a leggere

Pubblicato in Arte, Prosa | Contrassegnato | 1 commento

Conoscenza e sentimento. L’importanza della storia

di Antonio  Errico Ci sono tempi in cui la conoscenza della storia risulta necessaria. Ce ne sono altri in cui quella conoscenza necessaria diventa indispensabile, essenziale, urgente. Perché i fatti che accadono hanno bisogno di riferimenti concreti e di attendibili comparazioni … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa, Storia | Contrassegnato | Lascia un commento

Breve saggio sulle terrazze salentine

di Antonio Devicienti Penso alle terrazze dei centri storici salentini, a quel mosaico di chianche, rialzi, muretti e parapetti, tettoie avventizie (dette suppinne), comignoli, fili tesi per stendervi il bucato, vasi di terracotta, pile e pileddhed i pietra escavata, bidoni … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La notizia

di Antonio Prete Quell’abbaglio nell’aria, il treno era fermo nella piana di Cerignola, il maggio rotolava di là dai finestrini, mia madre era morta all’alba, ed era accanto a me nel corridoio, era nell’angolo delle sue rose, sulla strada tra … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

È da un limite che riparte l’avventura dell’umanità

di Antonio Errico Alla fine del suo saggio intitolato Serendipità, Telmo Pievani scrive che non bisogna credere a quelli che si lanciano in predizioni su cosa inventeremo fra vent’anni, su cosa resta da indagare nelle discipline, su quanto siamo vicini … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Breve saggio di paesologia

di Antonio Devicienti La parola “saggio” possiede anche il significato di “prova” oppure vuol dire “esercizio, dimostrazione di” – in quest’esercizio di paesologia mi proverò, allora, a raccontare del mio paese natale scrivendo di luoghi altri da lui. La scienza … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Il Declaro, il gioco del calcinaccio, un carnevale di pietra, una città spaccata

di Antonio Devicienti Il Declaro: il 17 maggio 1991 un uomo alto e dinoccolato, folta la barba sul viso, vende per le strade di Lecce un foglio ciclostilato che si chiama Il quotidiano dei poeti. Lo stesso farà ogni giorno … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

In dodici versi tutto l’orrore della guerra

di  Antonio Errico Alla domanda a che cosa serve l’arte, Anselm Kiefer risponde così: “L’arte e la poesia sono le sole cose vere. Il resto è un’illusione”. Con questa affermazione, alla fine di un’intervista concessa a Dario Pappalarbo per “Robinson” di … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Kaiserpanorama

di Antonio Devicienti Es war ein großer Reiz der Reisebilder, die man im Kaiserpanorama fand, dass gleichviel galt, bei welchem man die Runde anfing. Denn weil die Schauwand mit den Sitzgelegenheiten davor im Kreis verlief, passierte jedes sämtliche Stationen, von … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | 1 commento