Archivi categoria: Scritti critici di Antonio Prete

Il furore, la grazia

di Antonio Prete Gli scritti e gli interventi di Gianni Scalia su Pier Paolo Pasolini, qui raccolti, raccontano gli interni di un dialogo, nelle cui parole si rifrangono sia le vicissitudini dell’epoca apertasi dopo il fascismo – e che di … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Lontananza

di Antonio Prete Con un racconto e una lettura di Caterina Pastura Stare in uno stato di lontananza: il principio della meraviglia. Per Dorothy, raggiungere la Città di Smeraldo è attraversare la lontananza, portandosi dietro, di passo in passo, i … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato , | Lascia un commento

Spesso il male di vivere ho incontrato

di Antonio Prete Ci sono alcuni versi, in tutte le lingue, che sembrano vivere di luce propria. E sembrano compendiare nel loro breve respiro la vita del prisma cui appartengono: frammenti che raccolgono e custodiscono nel loro scrigno, integro, il … Continua a leggere

Pubblicato in Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Poesia d’amore e cosmogonia

di Antonio Prete Dans le coeur elle demeure et elle est aussi loin que les Pléiades. Ibn Rûmî (nella trad. francese di Houria Abdelouaed e Adonis). Je t’adore à l’égal de la voûte nocturne Baudelaire Les Fleurs du mal, XXV … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

La poesia: pensare contro l’oblio

di Antonio Prete “Ogni libro si scrive nella trasparenza d’un addio”, diceva. Come replicare all’addio di Jabès  -addio alla scrittura, alla vita, ma non alla vita che è nella scrittura-, come replicare a quell’ “adieu” che chiude Le livre de … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Poesia d’amore e cosmologia

di Antonio Prete Dans le coeur elle demeure et elle est aussi loin que les Pléiades. Ibn Rûmî (nella trad. francese di Houria Abdelouaed e Adonis). Je t’adore à l’égal de la voûte nocturne (Baudelaire, Les Fleurs du mal, XXV) … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Lascia un commento

Sartre, la passione della critica

di Antonio Prete Le vetrine delle librerie parigine espongono libri e foto di Jean-Paul Sartre. Commentano la Mostra che la Bibliothèque Nationale ha dedicato al filosofo nel centenario della nascita.  Compendiano -per immagini, copertine di libri, foto d’epoca- l’avventura di … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Ritratto di Giovanni Papini

di Antonio Prete Abitato da una inestinguibile passione per la biblioteca, per i territori sconfinati del libro, per la mappa disordinata e complessa dei saperi.  E, allo stesso tempo,  teso a cercare nel sapere la possibilità dell’azione, nell’erudizione la premessa … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Dolceamara trasparenza. Sulla poesia di Sandro Penna

di Antonio Prete Alla poesia di Sandro Penna non si addice l’esegesi. Ogni movimento interpretativo che accerchi con le sue volute interrogative  quella poesia, è come un’ombra che fa opaco quel che è trasparente, ingrigisce quel che è luminoso, offusca … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | 1 commento

Scritture morali e cadenze mercantili. Un’escursione  introduttiva

di Antonio Prete Lungo l’edificazione di un’unità nazionale, alcune scritture morali e civili hanno via via contribuito a una conoscenza viva e non oleografica del Paese, e hanno mostrato allo stesso tempo la necessità di un’altra Italia, e di altri … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento