Archivi tag: Antonio Prete

A una lupa

di Antonio Prete Il tu che si posava sul tuo sguardo, il tu che t’invitava al balzo o ti esponeva alla carezza non faceva trasparente la linea dell’enigma che ci separava, era solo un arcobaleno sul paese della nostra prossimità. … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Crepuscolo serale

di Antonio Prete A occidente si spegne l’ultimo viola. S’inombrano sul mandorlo  i fiori.   . Una perlata trasparenza accerchia  la falce nivea della luna. .                     Miriadi di galassie, lassù, affondano nell’infinito, abbracciate dalla materia oscura. (Un frammento, quel che … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Il mio amico Gianni Celati

 Ricordando oggi Gianni di Antonio Prete Le visioni di paesi e di paesaggi, l’etnografia fantastica, l’esplorazione di mappe terrestri e di sensi corporali, il sorriso ariostesco, la rêverie funambolica e insieme critica, il teatro di voci, di fantasmi interiori e … Continua a leggere

Pubblicato in Anniversari, Necrologi, Commemorazioni e Ricordi | Contrassegnato | Lascia un commento

Variazione

di Antonio Prete                                      Unter einem fremdem Himmel                                           (Ingeborg Bachmann , Schatten Rosen Schatten) Sotto un cielo straniero un’ombra un’ombra viola nuvola di pensiero un’ombra che trasvola: è il mio muto veliero va verso la sua fola.

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Osip Mandel`štam, Ho appreso la scienza degli addii Я изучил науку расставанья

di Antonio Prete È il primo verso, qui riportato in una sua versione letterale, di Tristia, una delle più note poesie di Osip Mandel`štam, appartenente alla raccolta omonima, del 1922. Tristia è la seconda stazione dell’opera poetica di Mandel`štam, dopo Kamen’ (Pietra), volume pubblicato nel … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Verso la parola

di Antonio Prete                                       Un poema no existe si no se oye, antes                                       que su   palabra, su silencio.                                      (José Ángel Valente) Quel punto dove il silenzio si sporge oltre il tacere, forse è lì il nido della parola, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Chitarra blu

di Antonio Prete Bagnare il mondo con la fantasia, e il mondo è riva, suono, forma, o è luce, resto luminoso di congedi, roccia che rinvia l’eco degli addii, immaginazione che salpa e approda, banco nello spazio, o duna in … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Notturno*

di Antonio Prete In mezzo a polveri d’oscura nube la Chioma, col suo ventaglio di luce. Galassie in fuga tra nodi di stelle. Biancoazzurra la Vergine solleva il viso verso il Leone, superba nella notte di primavera. Un rombo dalla … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Se la pietra fiorisce di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Declino dell’inverno

di Antonio Prete Il vento non raggela il viso, è quasi carezza in questa svolta di stagione che dissemina corone di  verde lungo l’onda brunita delle crete. . Traluce nella vespertina ombria il dorso cilestrino dell’Amiata, mentre a occidente un … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Verdeacqua

di Antonio Prete Naviga il guscio della tua canzone sull’acqua spenta del ricordo. . Suonavi un Lied. La voce moriva tra gli ulivi. La luce dal giardino abbagliava la tastiera. Il gatto immobile sull’uscio. . Il verdeacqua degli occhi ancora … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Paul Valéry, o la musica del pensiero

di Antonio Prete Centocinquanta anni dalla nascita di Paul Valéry. Walter Benjamin, negli anni parigini,  immaginava di offrire al poeta, nell’occasione di un suo anniversario, un ex-libris che figurasse un compasso. Un compasso con una gamba nel fondo del mare … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Madre

di Antonio Prete Si fa lontano il giorno dell’addio, ma non divieni una parvenza fioca distinto è il timbro della voce, intatta la grazia del sorriso, nell’assenza. . La mancanza è sottile trama d’aria, ma sei qui, guardi il cespuglio … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

È di luce il respiro della terra

di Antonio Prete È  di luce il respiro della terra che a marzo ha solchi nel verde e squarci di celeste nelle nubi. . Verso il tenue bagliore dello specchio precipita la folaga sazia d’aria. . Spoglio, l’albero spalanca le dita … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Se la pietra fiorisce di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

L’apparizione

di Antonio Prete La notte era un bellissimo fiore d’agave. Intorno, volti d’alberi velati. Sopra, il nebuloso chiario della Via Lattea. Un istrice scagliò gli aculei sul sentiero. Un lampo d’ombra :  il balzo di là dal greppo sfrascò il … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Prosa, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordo di Piero Manni

di Antonio Prete Quando un amico scompare, i tanti momenti di vita in comune e di incontri riappaiono con una loro luce più forte, quasi compendiati in una sorta di florilegio essenziale, consegnati a un tempo altro, che è un … Continua a leggere

Pubblicato in Anniversari, Necrologi, Commemorazioni e Ricordi | Contrassegnato | Lascia un commento

Il dubbio

di Antonio Prete C’è tra l’essere e il non essere un varco         oscuro, un vuoto di senso e di forma nel quale quel che prima riluceva ombra è di sé, filigrana d’oblio, mancanza dove albeggia ancora l’iride del possibile e … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Se la pietra fiorisce di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

La sera è scesa a prendersi le siepi

di Antonio Prete Sagome di pioppi nell’ ultima luce lungo i canali. Grigiazzurre isole di nuvole che piano affondano. A occidente, tra i graffi di rosa, si sporge la lontananza, la sua follia dell’oltre. . Si è accesa in alto  … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Figure nella sera

di Antonio Prete Gli occhi negli occhi. Nel freddo. Lascia che ancora questo tra noi accada: nel respiro insieme tessere il velo che l’uno all’altra nasconde, quando la sera è già scesa, e sta per misurare la sua  lontananza dalle … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Tutto è sempre ora di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Poesia d’amore in quartine

di Antonio Prete Eri quel punto quasi inapparente, tra le voci spiumate della riva e la luna che solcava paziente il cielo, col mio cuore nella stiva. . Ma in quel punto le tue gambe, i tuoi seni, la gloria … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Il cerchio azzurro

di Antonio Prete Un albero. S’avvalla, dietro, l’onda delle crete,  smorendo nel suo giallo. . La sera, lenta, si stacca dal cielo. . Abitano lo stesso cerchio azzurro la stella che deflagra negli spazi  e la foglia che riluce cadendo. … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Se la pietra fiorisce di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento