Archivi tag: Antonio Prete

La poesia della lontananza

di Antonio Prete La parola lontananza mi ha sempre colpito, insieme con altre parole della nostra lingua che hanno la terminazione in –anza: per esempio, ricordanza. Ho messo in rapporto lontananza con ricordanza, giacché molti anni fa me ne sono occupato a proposito … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Dicembre

di Antonio Prete Lungo il sentiero, arbusti ingrommati di lichene, con grappoli di bacche rosse. Un chiarore di platino, a oriente, che smuore nella sera. Si schiude il sipario sullo sciame di mondi, sul loro insonne scintillamento. È dicembre, un’ora … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Lo tsunami e la ginestra di Leopardi

di Antonio Prete Corpi lucenti su cartoline da eden e corpi sfigurati e straziati, sabbie con palmizi da pubblicità dell’altrove e cumuli di macerie tra fanghiglia e detriti. Le seconde immagini divorano le prime. Il disastro cancella ogni esotismo, annulla … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Sartre, la passione della critica

di Antonio Prete Le vetrine delle librerie parigine espongono libri e foto di Jean-Paul Sartre. Commentano la Mostra che la Bibliothèque Nationale ha dedicato al filosofo nel centenario della nascita.  Compendiano -per immagini, copertine di libri, foto d’epoca- l’avventura di … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

I classici e la barbarie. Un libro-intervista di Georges Steiner

di Antonio Prete La grande tradizione del sapere letterario e filosofico è giunta davvero al capolinea? La letteratura, come invenzione di mondi, meditazione sull’esistente e sull’impossibile, conoscenza e interpretazione del reale, dei suoi limiti, della sua parte nascosta e invisibile, … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Leopardi e l’Italia

di Antonio Prete Sulle patrie rovine del presente le vibrazioni dell’antico canto di Simonide, sul cinismo diffuso nei costumi il disegno di un’alterità leggera, fanciullesca, inadatta al mondo. Sull’ asservimento politico dell’Italia  il fantasma di una grecità eroica, sulle ipocrisie … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Ritratto di Giovanni Papini

di Antonio Prete Abitato da una inestinguibile passione per la biblioteca, per i territori sconfinati del libro, per la mappa disordinata e complessa dei saperi.  E, allo stesso tempo,  teso a cercare nel sapere la possibilità dell’azione, nell’erudizione la premessa … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Dolceamara trasparenza. Sulla poesia di Sandro Penna

di Antonio Prete Alla poesia di Sandro Penna non si addice l’esegesi. Ogni movimento interpretativo che accerchi con le sue volute interrogative  quella poesia, è come un’ombra che fa opaco quel che è trasparente, ingrigisce quel che è luminoso, offusca … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Scritti critici di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento

Compassione

di Antonio Prete … l’affetto dolcissimo della pietà, madre o mantice dell’amore G. Leopardi, Zibaldone, ottobre 1823 Le “Je” est le miracle du “Tu” E. Jabès, Le livre du dialogue La compassione: una passione condivisa. Ma anche un patire in comune, un … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Don Chisciotte e il suo scudiero a Milano

di Antonio Prete Di come don Chisciotte, accompagnato dal suo scudiero, entrò un mattino nella città di Milano per incontrare il Duca Visconti di Valmadrera e del discorso che tenne quando a Sancio fu data in concessione la Cascina di … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto, Racconti di Antonio Prete | Contrassegnato | Lascia un commento