Archivi tag: Antonio Prete

Ospitalità, incrocio di cammini

di Antonio Prete Ci sono alcune parole che nel nostro tempo, e in particolare nei nostri giorni, sono offese. O straziate. Perché svuotate di senso, respinte nell’insignificanza, rinviate a quella coscienza dell’umano ritenuta puro orpello di anime belle. Parole ritenute … Continua a leggere

Pubblicato in Culture e popoli, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Mediterraneo

di Antonio Prete El mar se volvía a cerrar sobre ellos (R. Zurita, Los países muertos) Urlando si richiude  sopra i corpi il bagliore della schiuma. Il desiderio, un sibilo di vento, il nome, un grido perso sopra le acque. Il … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Cade tempo dal cielo

di Antonio Prete Il cane fiuta l’effluvio delle zolle che annuncia la sera. Sull’onda rosagrigia delle crete filari d’alberi scuri risalgono verso i poggi. Dall’orizzonte dilagando si versa sulle ultime colline il giallo del tramonto. Cade tempo dal cielo, muore … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Il patire dell’altro. Intervista ad Antonio Prete

di Gianluca Virgilio Mercoledì 7 maggio 2014, in occasione della terza ristampa presso Bollati Boringhieri di Compassione, Antonio Prete ci ha concesso la seguente intervista.   Puoi dirmi come è nata in te l’idea di scrivere un trattato sulla Compassione, … Continua a leggere

Pubblicato in Interviste, Letteratura | Contrassegnato , | Lascia un commento

Privazione, con figura

di Antonio Prete   E questa che è figura d’ombra, colma della sua assenza, questo vuoto segno che, privo d’anni, privo di pensieri, mostra una vita che è meno di niente, una vita che pare trasparente, e ha un volto … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Missili umanitari

di Antonio Prete Ecco, ancora insieme, due parole in sé contraddittorie, due parole che sommano violenza e ipocrisia: guerra umanitaria. Come può definirsi umanitaria una guerra, se è mille volte provato che comunque i cosiddetti attacchi mirati non risparmiano i civili, … Continua a leggere

Pubblicato in Geopolitica, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Stabat mater

di Antonio Prete Gocce di marmo sul viso. Una spada la memoria del suo verbo, del suo riso, del suo passo nella gloria.   Sul volto spento del Figlio i bagliori delle stragi, sul vetro scuro del ciglio i riflessi … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordando Pascal Gabellone

di Antonio Prete Il ricordo di Pascal Gabellone per me si compendia in una singolare congiunzione : quella che tiene insieme la discrezione e la passione, il sorriso e la ricerca del sapere, di una verità nel sapere. E sostiene … Continua a leggere

Pubblicato in Necrologi e Ricordi | Contrassegnato | Lascia un commento

Dissonanza

di Antonio Prete Disloca il punto d’osservazione, porta il pensiero fino all’orlo di una nuvola, e ancora più oltre, di là dal cerchio lunare : vedrai allora, in quelle lontananze, che niente della terra è cancellato. Il grido della ferita … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Per la critica della violenza. Una riflessione

di Antonio Prete Ci sono alcune figure di pensiero, o chiamiamole pure forme della critica, che, affermate e gridate nell’epoca per così dire impetuosa dei movimenti –dintorni del sessantotto e primi anni settanta- continuano a interrogarci ancora oggi. Sempre che … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento