Archivi tag: Gianluca Virgilio

Quadri urbinati

di Gianluca Virgilio Su quelle mura che dovevano crollare – c’era vento, ricordi? – tu mi hai dato l’ultimo bacio tuo tanto svogliato. *** Eri come l’ultimo petalo d’una margherita che dice -non t’amo!-. *** Eri come un bocciolo di … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Zibaldone salentino (extrait 3)

di Gianluca Virgilio Croyance. Dieu considéré comme imagination collective, faite de récits élaborés par des centaines de générations pendant des milliers d’années. Le « je » montre que nous avons l’humilité de saisir notre propre petitesse et notre mortalité ; à l’opposé, nous … Continua a leggere

Pubblicato in Traduzioni | Contrassegnato | Lascia un commento

Ritirata

di Gianluca Virgilio Porta tepori umidi di mare in caserma la sera d’aprile a San Giorgio a Cremano. Tra poco soldati sfileranno tra viali di pini fragranti come su una riviera. Poi la tromba annuncerà il silenzio, qualcuno ancora borbotterà. … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Inverno 1988

di Gianluca Virgilio Alle sei e trenta del mattino nel cortile degli alloggiamenti, te lo ricordi, amico mio, quel capitano muscoloso, urlante, coi pugni nei fianchi, e noi, allineati e coperti, e il freddo che ci toglieva le nostre lunghe … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Zibaldone galatinese (pensieri all’alba) XXIX

di Gianluca Virgilio I libri e le generazioni degli uomini. Riporto una parte dell’elzeviro di Raffaele la Capria, Cara Sofia…, nel “Corriere delle Sera” di domenica 7 settembre 2008, p. 31, nel quale lo scrittore ragiona sul ruolo che devono … Continua a leggere

Pubblicato in Zibaldone galatinese di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Zibaldone salentino (extrait 2)

di Gianluca Virgilio Menhir. Sur la nationale 275 en direction de Leuca, entre Nociglia et Montesano, on peut voir une fabrique des plus singulières, une fabrique de menhirs. Il y en a des dizaines, hauts d’environ trois mètres, adossés au … Continua a leggere

Pubblicato in Traduzioni | Contrassegnato | Lascia un commento

Ammainabandiera

di Gianluca Virgilio Squì squì s’udì nell’imbrunire della caserma. Ronzò la mosca prima di posare sul muro, la cicala disse le ultime parole al pino, immobile il soldato non vide contro il sole la bandiera discendere il pennone. (1990)

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Gli interessi

di Gianluca Virgilio Ero ancora un bambinetto di scuola elementare, quando mio padre prese a portarmi con sé in banca per l’annuale conteggio degli interessi. L’operazione si verificava a fine anno o all’inizio del nuovo, durante le vacanze di Natale. … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto | Contrassegnato | Lascia un commento

Le quattro stagioni

di Gianluca Virgilio Le tue parole hanno il sapore delle onde del mare che ribattono la rena nei giorni che si perdono d’estate, quando il cielo s’incupisce e annuncia che autunno verrà; e sono segni inseguiti come foglie dal vento … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Zibaldone salentino (extrait 1)

di Gianluca Virgilio Ce qu’il y a derrière notre vie pacifique. Se soustraire à la logique violente qui domine les actions humaines n’est pas chose facile. Notre standard de vie est fondé sur la violence. Si nous n’étions pas protégés … Continua a leggere

Pubblicato in Traduzioni | Contrassegnato | Lascia un commento