Manco p’a capa 19. Uomini che uccidono le donne

di Ferdinando Boero

Jimi Hendrix, in Hey Joe, parla con Joe, che uccide con un’arma da fuoco la donna che lo tradisce. Tom Jones uccide a coltellate Delilah che, anche lei, tradisce. Frank Zappa in Bamboozled by love racconta di una donna che tradisce e che finisce sotto al prato davanti casa. In Your Mouth, sempre di Zappa, alla fedifraga sono fatti saltare i denti, e poi le si parla a fucilate. Prima Shakespeare e poi Verdi cantano Otello che uccide Desdemona soffocandola con un cuscino. Sempre per gelosia.

Le canzoni sugli uomini che uccidono le donne sono innumerevoli. Poche donne ricambiano pan per focaccia. Mi viene in mente Chrissie Hynde (Pretenders) che manda all’ospedale l’uomo che la tratta come una cosa, e la tradisce, in Thin line between love and hate. D’altronde, fino a non molto tempo fa, in Italia, la legge puniva blandamente il delitto d’onore. L’onore del maschio, ovviamente. E, secondo i giudici, un po’ di violenza si poteva esercitare per vincere la “naturale ritrosia femminile”. Vien da pensare a “Travolti da un insolito destino…” in cui Giannini prende a schiaffoni Melato, e lei lo ama.

Questa voce è stata pubblicata in Ecologia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *