Archivi tag: Adele Errico

La Lecce di Vittorio Bodini: un progetto per riscoprire i luoghi del poeta salentino

di Adele Errico  “Questa strada sbilenca, traballante/ fu dunque la mia pelle, / pietre e lastrici umani/ di cui m’entrò nel sangue/ l’odore e la gaia tristezza”. Dalla strada sbilenca e traballante, Via De Angelis (oggi Via Carlo Russi), parte … Continua a leggere

Pubblicato in Avvisi | Contrassegnato | Lascia un commento

Nel paese della nostalgia: dialogo con Antonio Prete su “Tutto è sempre ora”

di Adele Errico La scrittura di Antonio Prete sa di nostalgia. Sa della dolcezza di un ricordo che, però, è pur sempre un ricordo, quindi appartiene ad una dimensione lontana ed è amaro, doloroso. La scrittura di Antonio Prete sa … Continua a leggere

Pubblicato in Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Lotta tra Eros e Thanatos nell’idea di maternità in Mentre morivo di Faulkner

di Adele Errico “Mi ricordavo di mio padre che diceva sempre che la ragione per cui si viveva era per prepararsi a restare morti tanto tempo”. Ai pensieri di Addie Bundren, in Mentre morivo di William Faulkner, è dedicato un … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Metamorfosi di un corpo in Miss Zilphia Gant di William Faulkner

di Adele Errico È caldo il Sud delle narrazioni di William Faulkner; è arso da una luce – come egli stesso affermava parlando del romanzo Luce d’agosto – “fulgida, nitida, come se venisse non dall’oggi ma dall’età classica”. Nei bagliori … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Voltarsi, perderti, per vivere ancora. Euridice di Roberto Vecchioni

di Adele Errico Con furia e dolcezza nella voce, canterà finché non avrà più fiato in gola. Canterà per un’umanità che insegue la vita pur consapevole che non si può trattenerla, per creature mortali che, destinate a diventare barlumi di … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa, Recensione | Contrassegnato | Lascia un commento

Joyce e la rivoluzione del romanzo moderno

di Adele Errico In un libro intitolato “On writing. Autobiografia di un mestiere”, Stephen King racconta un curioso aneddoto su James Joyce: “Un giorno, andandolo a trovare, un amico lo avrebbe trovato riverso sullo scrittoio in un atteggiamento di profonda … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Il viaggio di espiazione della famiglia Bundren: Mentre morivo di William Faulkner

di Adele Errico Mentre morivo nasce tra le nere polveri e le caldaie roventi di una centrale elettrica. William Faulkner lo scrisse usando come tavolo una carriola capovolta quando faceva il turno di notte come fuochista presso l’Università di Oxford, … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

L’imago materna sepolta viva nelle opere di Edgar Allan Poe

di Adele Errico Logorate dalla malattia e pallide come cadaveri, le donne protagoniste delle opere di Edgar Allan Poe sono esseri morenti e mortiferi che scatenano nel personaggio maschile allucinazioni violente e contaminano il quotidiano di inquietanti fantasie oniriche. Tali … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordo di Alessandro Leogrande

di  Adele Errico Dietro le lenti spesse degli occhiali, Alessandro Leogrande scrutava il mondo per conoscerlo, capirlo, raccontarlo. Nelle sue storie si intrecciano giornalismo e letteratura; distinguere l’uno dall’altra è difficile; è difficile strappare da ogni suo personaggio quella carne … Continua a leggere

Pubblicato in Necrologi, Commemorazioni e Ricordi | Contrassegnato | Lascia un commento

Il tocco immortale dell’eroe Pavese

di Adele Errico “L’uomo mortale, Leucò, non ha che questo d’immortale. Il ricordo che porta e il ricordo che lascia”, confida Circe a Leucotea in “Dialoghi con Leucò”, pensando al destino degli uomini che, da creature mortali, vivono pienamente ogni … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento