Archivi tag: Paolo Vincenti

Itali-e-ni 5. La sindrome di Totti

di Paolo Vincenti “Quando ho voglia di giocare Sono schiavo dell’artista che c’è in me Datemi il pallone, non parlate Poi correte ad abbracciarmi Io sono l’ultimo egoista Perché sono un fantasista Faccio quello Che vorreste fare voi…” ( “Il … Continua a leggere

Pubblicato in Itali-e-ni di Paolo Vincenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Itali-e-ni 4. “È tutto un magna magna”

“di Paolo Vincenti Oggi non esistono più sostanziali differenze fra un partito e l’altro, fra destra e sinistra. Non ci sono più conservatori e progressisti, liberali e riformisti. Tutti i meschini rappresentanti politici si rivoltano nella stessa broda, identica insulsa … Continua a leggere

Pubblicato in Itali-e-ni di Paolo Vincenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Itali-e-ni 3. Cronache marziane ancora

di Paolo Vincenti “Cara democrazia Cara gemma imperfetta Equazione sbagliata Non scritta e mai corretta Devotissimi della chiesa Fedelissimi del pallone Nullapensanti Della televisione Siamo i ragazzi del coro Le casalinghe sempre d’accordo E la classe operaia Nemmeno me la ricordo “ (“Cara democrazia” – Ivano Fossati) Crazy world 1. Il pataccaro … Continua a leggere

Pubblicato in Itali-e-ni di Paolo Vincenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Itali-e-ni 2. Unioni civili e mutazione

di Paolo Vincenti “E’ il mio corpo che cambia nella forma e nel coloreè in trasformazione, è una strana sensazionein un bagno di sudoreE’ il mio corpo che cambia…e cambia…” (Litfiba) Le affermazioni del Cardinale Bagnasco sulle unioni civili hanno … Continua a leggere

Pubblicato in Itali-e-ni di Paolo Vincenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Itali-e-ni 1. Di oscenità in oscenità

di Paolo Vincenti “Mi piace scombinare l’acquisito e rivoltar la giacca ad un partito E fare i conti in tasca alle morali e tradizioni Col gusto di scoprire le finzioni E allora con la falce taglio il filo della luna La musica mi sembra … Continua a leggere

Pubblicato in Itali-e-ni di Paolo Vincenti | Contrassegnato | Lascia un commento

Quando il gioco si fa duro

di Paolo Vincenti “Guarda i miei piedi che ballano lo swing al centro del ring al centro del ring Guarda i miei piedi che ballano lo swing al centro del ring al centro del ring Destro sinistro. Colpisci l’avversario. Non dargli respiro. Annientalo distruggilo…” (“Battiti di ali di farfalla”   – … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Cosa resterà degli anni Ottanta?

di Paolo Vincenti “Dentro o fuori la televisione? meglio artefatto e volgare o meglio coglione? il risultato è il tuo cosmetico efficacia ne ha tanta se la mia pelle è nel 2000 e la tua è ancora anni ’80” (“Non … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

In arte, Matilde Doré

di Paolo Vincenti “Non ho frequentato l’Accademia”, mi dice Matilde Doré, quasi excusatio non petita, come a voler difendere il proprio mondo pittorico dalle grinfie degli addetti ai lavori, dei professionisti di settore, dei critici severi. La sua, infatti, è arte … Continua a leggere

Pubblicato in Arte | Contrassegnato | Lascia un commento

Dare la voce

di Paolo Vincenti “Ed ho sentito nel silenzio una voce dentro me e tornan vive troppe cose che credevo morte ormai…” (“La voce del silenzio”  – Mina) “E quando si riaccese la sala, Bela, attore di terz’ordine dell’Off Broadway, che saltuariamente si prestava … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Due inglesi e un tedesco in viaggio

di Paolo Vincenti Gli inglesi e il tedesco del titolo sono tre viaggiatori che nei secoli scorsi hanno raggiunto le nostre contrade. Ora, la letteratura di viaggio è un campo sterminato e anche sui viaggiatori stranieri in Puglia fra Settecento … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento