Archivi tag: Antonio Errico

L’autunno, il tempo sospeso tra le sponde della vita

di Antonio Errico Quella mattina di fine settembre che in una classe di terza media il professore lesse “Autunno” di Vincenzo Cardarelli, i ragazzi non capirono il senso profondo dei versi, l’annodamento delle parole con l’esistenza. Forse non potevano capire: … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La qualità è ciò che risulta essenziale nella vita

di Antonio Errico La qualità è uno di quei concetti di cui non si dovrebbe più parlare. Tutto quello che si poteva dire lo ha detto  in quello straordinario romanzo filosofico, esperienza di formazione, viaggio fino al fondo dell’esistenza, che … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La ragione e la passione per vivere la modernità

di Antonio Errico L’uomo si guadagnava la vita arando i campi con un baio portentoso che divorava le zolle come se fossero fieno di primo taglio. Un giorno, mentre arava, vide entrare in un podere confinante un uomo con una … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Il fascino discreto dell’imperfezione nella vita e nella ricerca

di Antonio Errico Alle ore 12.30 del 17 luglio 1994, con l’aria che brucia a 36 gradi, allo stadio Rose Bowl di Pasadena, in California, si gioca Italia- Brasile. Alla fine dei tempi regolamentari il risultato è 0-0. Alla fine … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordare e dimenticare ben oltre la confusione della Rete

di Antonio Errico Non esiste creatura che viva con la disperazione di ricordare tutto. Soltanto gli dei potrebbero essere lacerati da una disperazione così, ma gli dei non esistono. Chi crede dice che esista un Dio, che è colui che … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Ci illudiamo di sapere per aggrapparci alle nostre certezze

di Antonio Errico Noi eravamo al centro. Su una Terra piatta e immobile, però eravamo al centro. Tutto ci ruotava intorno: la Luna, Mercurio, Venere, il Sole, Marte, Giove, Saturno ci ruotavano intorno. Eravamo noi l’essenzialità dell’universo. Ci abbiamo creduto; … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Quel desiderio degli angeli caduti a Finibusterrae (racconto di Ferragosto)

di Antonio Errico – Siediti qui, qui accanto, chiudi gli occhi. Se chiudi gli occhi da qui si vede l’infinito, la chiarità e la tenebra, la quieta turbolenza, l’altezza smisurata, l’abisso senza fondo, la splendenza delle stelle, la loro cieca … Continua a leggere

Pubblicato in I mille e un racconto, Racconti di Antonio Errico | Contrassegnato | Lascia un commento

Soltanto il pensiero critico ci salverà dalle trappole del virtuale

di Antonio Errico Qualcuno dice che la sovranità prepotente della tecnica, della tecnologia, della pratica digitale, la sovrabbondanza dei mezzi e la scarsità dei fini, la prevalenza del particolare e la trascuratezza della visione complessiva, stiano producendo, o abbiano già … Continua a leggere

Pubblicato in Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

La torre di Babele 2. Raffaele La Capria, l’ultimo narratore capace di scrivere il tempo

di Antonio Errico Quando si prova una bella, affettuosa e beneagurante invidia, bisogna confessarla. Allora io confesso che per Raffaele La Capria provo una bella, affettusa e beneaugurante invidia. Il tre di ottobre avrà novantacinque anni, e pensa acutamente ancora, … Continua a leggere

Pubblicato in La torre di Babele di Antonio Errico, Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento

I resti di Babele 1. Quale libro per le vacanze?

di Antonio Errico Qualche volta accade che qualcuno ti chieda il consiglio di un libro da leggere in vacanza. Poche altre domande mettono a disagio allo stesso modo. Consigliare un libro da leggere è un’impresa difficile in generale. Consigliare un … Continua a leggere

Pubblicato in La torre di Babele di Antonio Errico, Letteratura | Contrassegnato | Lascia un commento