Archivi categoria: Poesia

Mattino

di Antonio Prete Una casa, un albero sbracciato che declama, un sole che le nuvole strapazzano, e un’aria ferma, senza uccelli, senza grida di bambini, un’aria che sbianca i pensieri. E’ un mattino qualsiasi, dispiegato nella sua anonimia, un mattino … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Desiderio, e ombra

di Antonio Prete La luce dell’estate era velluto della tua gonna, nelle mani venature di atlanti dischiusi, una poiana remigava verso la palude nel pomeriggio d’ombra fonda, il futuro era la nuvola bianca che scivolava sugli ulivi, . principio d’amore … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Il giardino

di Antonio Prete . Quell’uccello piumato di giallo, il biancocalce del muro nel giardino, l’aria azzurra sulla terra rossa dove passeggiano galline, sono prima oppure dopo, non so, e il rosso della casa cantoniera, il muretto di pietra viva, di … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Respiro

di Antonio Prete Nel cuore blu dell’ammasso stellare il battito del tutto, il morire del niente. Sopra la terra un lampo: il tempo di un petalo che cerca il suo colore. [in Menhir, Donzelli 2007]

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

La neve

di Antonio Prete È la luce che cade, danza nell’aria, le linee delle torri congiunte con le linee dei poggi, la lontananza, al suono di un’orchestra bianca, si posa sugli embrici, sui fanali, si posa sui pensieri, una mano scosta … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

L’albero

di Antonio Prete L’albero, radice e forma. Radice che sogna la forma. Forma che pensa la radice. E cielo tra i rami. Nubi di pensieri nella linfa. Filigrana del vento. Ironia del movimento. [in Menhir, Donzelli 2007]

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Il passaggio

di Antonio Prete Ci sono foglie gialle nella siepe che s’infiora. Sono le stelle cadenti di questa tarda primavera. Sono i rapidi lampeggi del ricordo nell’arena dei pensieri. . Dagli alberi sale un trillo eguale,  ma non si fa coro, … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

La gazza, prima di sera

di Antonio Prete . Una linea di sabbia nella macchia. La piuma della gazza manda un lampo. Il cielo è appeso alle mani di un albero. Il fiume è quieto, assorto nel suo verde. Il tempo è il volo sul … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Don Boscu

di Franco Melissano . Ffiate me pija comu nostargia te quiddhi tiempi te cusì luntani quandu piccinnu a lli Salessiani scjocava finca lluce se vitìa. Mpena me nchiana quiddha fantasia me ttacca core, mente, peti e mani, e fuscju all’Oratoriu: … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Ora

di Antonio Prete              . Qui, un asfodelo che sbianca  nella sera, un meteorite, laggiù, che vortica, piange, il blu intorno delle notti senza notte, e il ronzio implacabile dell’infinito,  acceso di scavalcati confini.    . E’ nell’ora la culla … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento