Archivi categoria: Poesia

Nella stanza

di Antonio Prete                                       A Mark Strand        Una stanza, con stampe alle pareti, vi volò dentro la luna, sdraiandosi sul tavolo,  fuori lui camminava sul tappeto di foglie e di aghi, camminava sul viale di pini, entrò il vento dalla … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Credenze d’estate

di Antonio Prete Tralascia l’anatomia dell’estate, la fisica e la metafisica dell’albero, guarda solo la cosa nel suo stare, osservane l’essenza con occhi ardenti, e tutto quel che a lei non appartiene riducilo a cenere. . Nel cielo bianco segui … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Dell’accadere

di Antonio Prete                                                     a Pascal Gabellone     Il velluto della foglia su cui scivola la mano, l’onda che da grigia si fa azzurra nel piumaggio della pernice, la ferita nella creta, col giallo che s’abbuia. . Oppure il luminescente vortice … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

La fleur violée

di Rita El Khayat J’ai appris ta mort, Amina, Ce matin, en buvant mon café froid… Le juge t’a mariée A celui qui t’a violée, Ton sexe, déchiqueté comme une fleur écrasée, A été saigné, encore, Le jour des épousailles … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Che questo mondo rimanga

di Antonio Prete Che questa luce d’evidenza non si spenga come il cielo nella pozza priva d’acqua. . Che questo mondo rimanga com’è stasera, fermo nella sua trasparenza, che altri possano cogliere questo frutto, il suo quieto sapore. . Che … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Sopra un verso di Dante

di Gianluca Virgilio E poi che il tempo mi par d’aspettare -e già mi sembra grave- dirò per te quanto studio, quanto amore soave sogliano in me curvare le mie notti fino al mattino, e poi ricominciare. *** Segue la … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento

Foglie nel fango

di Franco Melissano Piove a dirotto stasera. Tra due ore inizieremo a lavorare all’aperto. Saremo molli di pioggia come foglie nel fango. . Si dovrebbe dormire di notte in un paese civile. Ma domani sarà festa. Il caposquadra dice che … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Franco Melissano | Contrassegnato | Lascia un commento

Le forme che non sono

di Antonio Prete Perché amo le forme che non sono, la loro trasognata trasparenza, il battito di luce che le scuote, visibile soltanto nei pensieri, è per questo che abito il paese della lingua, diceva, dove trema in quel che … Continua a leggere

Pubblicato in Menhir di Antonio Prete, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Come stille di sangue

di Franco Melissano Non fu il libro muto, ma la coperta militare del partigiano ritornato a dirci per prima dell’agnello immolato, del piombo e del gelo, di misere carni dolenti, di roghi e di rastrellamenti, di un popolo alla macchia … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Franco Melissano | Contrassegnato | Lascia un commento

Primavera

di Gianluca Virgilio S’oscurano i viali all’improvviso quando dietro i palazzi cade il sole. Qui senti primavera provare le sue ali, nuovi colori smerigliare al vento tepido, ormai, dopo i passati geli. Noi passavamo al suono delle trombe, verdi trame … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia, Poesie di Gianluca Virgilio | Contrassegnato | Lascia un commento