Archivi categoria: Elzeviri di Paolo Maria Mariano

Dimenticare la Storia provoca danni

di Paolo Maria Mariano Siamo impastati di memoria; essa partecipa alla definizione della nostra identità, anzi ne è il primo motore: siamo il risultato di quello che siamo stati, o meglio, della macerazione di quello che siamo stati. La memoria, però, … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano | Contrassegnato | Lascia un commento

Il peso delle parole

di Paolo Maria Mariano C’è un detto antico secondo cui le parole sono pietre, e si possono scagliare, come Davide fece contro Golia in un gesto poi imitato fin troppe volte, talune a ragione, altre a torto, non solo in quelle … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano | Contrassegnato | Lascia un commento

Ricordare l’incubo per rimanere umani

di Paolo Maria Mariano Perché ricordare? “Conosciamo il detto di Santayana: «Chi non è capace di confrontarsi con il proprio passato, è condannato a riviverlo eternamente»”, scrive Imre Kertész nel suo “Il secolo infelice” (Bompiani, 2012). E poi continua: “Una società … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Camminare

di Paolo Maria Mariano Il cervello umano è una macchina lenta. Non reagisce bene all’accumulo frenetico e compulsivo d’informazioni. Ha necessità che le nozioni macerino e decantino, che creino un humus, il substrato della comprensione e dell’invenzione. Per questo ha bisogno … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano | Contrassegnato | Lascia un commento

Vienna, porta d’Europa

di Paolo Maria Mariano È di Eric Hobsbawm l’idea che il Novecento sia un secolo breve, stretto tra l’inizio della Prima Guerra Mondiale e il termine della Guerra Fredda: 1914-1991, questo è il periodo. I due eventi determinarono cambiamenti radicali … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

 Per chi intende fare letteratura

di Paolo Maria Mariano 1) Perché scrivere? Scrivere è esprimere un segno che sia veicolo di un’idea. Si scrive anche appuntando su un foglietto la lista della spesa prima di andare al mercato. Qui però intendo lo scrivere in maniera … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Letteratura, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Aidòs

di Paolo Maria Mariano Ettore si allontana tre volte dal campo di battaglia e tre volte lì ritorna. Alle porte Scee saluta la moglie Andromaca e il figlio Astianatte, e sa della fine, perché altra fine non è data: Achille … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

 L’odore della guerra

di Paolo Maria Mariano L’Esposizione Universale, EXPO 2015, è stata inaugurata a Milano ed è stata pubblicizzata in maniere molteplici da eventi fausti e infausti, i primi spesso di non trascurabile garbo, gli altri emersi forse dal senso di potere … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Osservazioni a margine della divulgazione scientifica

di Paolo Maria Mariano La produzione scientifica è spesso vista dai non addetti ai lavori come una fabbrica di certezze asettiche che emergono da qualche antro dove qualcuno parla un qualche linguaggio difficile. Il successo di tanta divulgazione della scienza … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento

Atelier dell’artista e del non-artista

di Paolo Maria Mariano Pensate a una stoffa di lana un po’ grezza, di un caldo marrone mescolato a un tono di grigio, anzi forse più grigio di altro; poi immaginate di fare con quella stoffa un vestito maschile, completo … Continua a leggere

Pubblicato in Elzeviri di Paolo Maria Mariano, Prosa | Contrassegnato | Lascia un commento